L'atleta finito di guardare il porno

L’atleta professionista ha finito di guardare il porno

Alessandro Gentile, famoso giocatore di basket italiano, ha finalmente reso pubblica la sua dipendenza dal porno incesti e ha detto di averla abbandonata come parte della costruzione di uno stile di vita più sano per se stesso e per le sue future ambizioni di basket.

Come lui ci sono centinaia di persone che lottano quotidianamente contro questa droga nelle sue diverse presentazioni, anche se è vero che ad alcuni piace il porno hardcore, altri i video porno incesti e molti altri gli hentai. Tutti loro hanno un punto in comune ed è che sono dipendenti dalla stimolazione che solo la pornografia stessa riesce a generare nei loro cervelli, influenzando così la loro carriera e la loro stessa intimità.

‘Non risparmierò alcuno sforzo come mi dirigo in ogni partita’: ABE Uta occhi vincere l’oro per soddisfare il sogno olimpico della famiglia

Ogni giorno c’è chi si sforza di andare avanti: Con un anno olimpico finalmente su di noi, fratelli ABE Uta e ABE Hifumi guardare avanti a una storica estate di sport sul suolo di casa. “Il 25 luglio sarà il giorno in cui io e mio fratello brilleremo”, dice raggiante il judoka ABE Uta (52 kg). Avendo intrapreso il cammino del judo con suo fratello ABE Hifumi, ora hanno gli occhi puntati sui Giochi di Tokyo 2020. L’anno aggiuntivo ha fornito a Uta più tempo per lucidare le sue abilità, in attesa che suo fratello si assicuri un posto nella

Agnes Keleti: l’incredibile vita della campionessa olimpica più vecchia del mondo

I Giochi Olimpici sono pieni di campioni, record e storie, ma sono anche un’incredibile enciclopedia di momenti strani, divertenti, emozionanti e tristi. Ogni settimana ne tireremo fuori qualcuno per farvi sorridere o farvi piangere. Questa settimana: La storia di Agnes Keleti, la più vecchia campionessa olimpica vivente, che ha recentemente compiuto 100 anni. Lo sfondo “Congratulazioni di cuore e auguri per il tuo compleanno. La tua storia è davvero ispiratrice”. Queste sono state le parole del presidente del CIO Thomas Bach nel suo messaggio di compleanno ad Agnes Keleti, la cinque volte medaglia d’oro olimpica di ginnastica e la più